“The Wedding Cake” al Lebanese Independent Film Festival!

Che meraviglia tornare così presto in Libano! Stavolta The Wedding Cake compete nello splendido Lebanese Independent Film Festival – LIFF 2021 لمهرجان اللبناني للأفلام المستقلة / Festival Libanais du Cinéma Indépendant! Il festival è dal 25 al 26 settembre 2021 allo Station Beirut – Jisr El Wati.

“The Wedding Cake” alla 39.a edizione del ValdarnoCinema Film Festival!

WOW! Che meraviglia! The Wedding Cake  in competizione a uno dei più antichi e migliori festival cinematografici della Toscana, il ValdarnoCinema, che raggiunge quest’anno la sua trentanovesima edizione! Il festival si terrà dal 6 al 10 ottobre 2021.

“The Wedding Cake” al Corti in Cortile Film Festival!

Che meraviglia restare nella mia adorata Sicilia per questo ultimissimo festival estivo, sempre con The Wedding Cake! Stavolta con uno dei più importanti festival di cortometraggi della regione, il Corti in Cortile Short Film Festival di Catania!
Il festival ha un programma zeppo di ottimi corti dal 15 al 19 settembre 2021.

The Wedding Cake vince il premio per il miglior montaggio al NIFF!

Accipicchia! Il montatore di The Wedding Cake, Mikael Moiner, ha vinto il premio per il Miglior Montaggio allo splendido Noto International Film Festival. La statuetta è in arrivo, Mikael e io ve la mostreremo orgogliosamente appena ricevuta!

La cerimonia di premiazione si può vedere su Facebook a questo at this link, la parte che ci riguarda inizia intorno a 8:24, e sia Mikael che io siamo molto orgogliosi della motivazione della giura (che comprendeva anche personaggi stellari tra cui Steve Della Casa): “Uno straordinario montaggio visivo e sonoro fatto di frequenti stacchi e immagini flash dà corpo e qualità espressiva al breve racconto con voce fuori campo di una vita disperata, di cui ne diventa il luminoso corrispettivo filmico.” Il presidente della giuria, Liotta, ha inoltre menzionato la grande qualità e la maturità tecnica dell’opera. Fantastico!

Il racconto “La ragazza con gli occhi vuoti”, di Annika Danz

Immagine di Mikael Moiner

Ho appena tradotto questo racconto di Annika Danz dallo svedese per La poesia e lo spirito, perché lo trovo molto bello, spero che possa dare conforto a chi si sente prigioniero di un passato molto doloroso.

La ragazza con gli occhi vuoti

Un giorno era lì, davanti a me. Mi fissava con uno sguardo vuoto. La guardai chiedendomi chi fosse, con quegli occhi vuoti. Era dall’altra parte di uno specchio, inaccessibile. Eppure sentii un senso di appartenenza, istintivo; in qualche modo, eravamo unite. Ma come era possibile, se non ci eravamo mai incontrare?
Come vivessimo in mondi diversi. Lei immobile su un prato, circondata solo da un prato infinito. Io, dall’altra parte – anche io su un prato, ma pieno di vita. Il tempo era fermo e io mi sentivo al sicuro, ignara della tempesta in arrivo per entrambe. Continua a leggere

Finalista come “Migliore regista” al Noto Int. Film Fest – Premio Mario Monicelli!

È stata davvero di nuovo un’estate esaltante e fruttuosa per The Wedding Cake! Ora sono in finale per il premio “Migliore Regia” in una delle più belle cittadine del mondo: Noto! Gareggio alla quinta edizione del Noto International Film Festival, per il premio intitolato a Mario Monicelli. Il festival si concluderà il 31 agosto 2021.

Online il trailer di “Gang Dance”!

Finalmente pronto il trailer del mio corto in Realtà Virtuale “Gang Dance”, eccolo qui, in versione “piatta”!

Voglio ringraziare tutte le persone coinvolte in questo colossale progetto, senza le quali sarebbe stato irrealizzabile, a partire da Mikael Moiner, che ha fatto praticamente tutto ciò che riguarda telecamera e post-produzione, e a seguire Lovisa Charlier, Rebecca Evanne, Jesse Todd Bechard, Gustaf Jönsson, Toby Kassell, Oliver Mahar, Luisa Fanciullacci, Carl Erskine, Berith Stennabb, Cassandra Hedberg, Flemming Borgen-Nielsen, Sara Tirelli, Therese Larsson, Per Larsson, Adriana Rosati, Adriana S. Tiago, e poi tutti i partners coinvolti:
Linholmen Science Park Visual Arena – Gorki Glaser-Müller, Catrine Henriksson, Gunnar Eriksson
Västra Götalands Region / Filmcloud – Martin Hammar, Anna Åkerström, Lotta Eldh
Kultur i Halland – Anna Eriksson
Gothenburg Film Studios – Paul Blomgren DoVan, Ylva Olsson
Film i Väst – Cattrine Fransson, Gus Kaage
Filmkontoret Göteborg – Ulf Sigvardsson, Martina Eriksdotter
Atalante – Niklas Rydén, Hannes Rydén, Tomas Persson Carlberg
e infine Olof Persson, Catherine McGilvray, Monica Milocco, Per Vihlevi

“The Wedding Cake” a Corto e a Capo – Premio Mario Puzo

Che bello un nuovo festival estivo per The Wedding Cake! In questo caso ancor di più visto che parliamo del festival Corto e a Capo – Premio Mario Puzo, che fa un bel giro nella zona dell’appennino avellinese e beneventano dal 18 al 24 agosto 2021.

Il mio corto compete nella categoria Sezione Immaginale – Premio Sociale, sarebbe veramente splendido vincere quel premio!

L’inganno di “Pleasure” – Esiste un porno etico?

Qualche mese fa ho scritto questo lungo articolo per  The Nordic Model Now, riscuotendo un successo davvero insperato. Ho deciso di farne una versione in italiano per La poesia e lo spirito e per Popoff, lo posto intanto qui.

L’inganno di “Pleasure” – Esiste un porno etico?

Il film di Ninja Thyberg “Pleasure”, descrive una storia abbastanza semplice: una ragazza svedese di 19 anni si reca a Los Angeles per diventare una pornostar. Inizia con performance più tradizionali ma poi si rende conto che se vuole davvero sfondare dovrà girare scene più estreme, finendo quindi per accettare BDSM e double anal, con apparente indifferenza. L’unica volta che mostra di sentirsi violata è durante un set in cui gli attori maschi sono molto aggressivi e la sua reazione è di angoscia emotiva.

Il film – che ha avuto successo al festival di Sundance e a quello di Göteborg qualche mese fa – viene presentato come un film sul mondo della pornografia, quasi un documentario, dato che Thyberg presenta sé stessa come ricercatrice esperta in materia. Ma è opportuno chiarire subito che “Pleasure” è si occupa esclusivamente dell’industria pornografica realizzata a Los Angeles con standard filmici tradizionali, il che rappresenta meno del 25% di quello che circola in chiaro in rete. Il restante 75% consta di video più o meno amatoriali (o amateur porn) che vengono caricati senza il consenso dei protagonisti, vere e proprie documentazioni di abusi sessuali – molto spesso a danno di minorenni – e poi revenge porn, video realizzati originariamente in modo consensuale ma distribuiti senza il consenso delle protagoniste (si tratta quasi sempre di ragazze o donne), video rubati da videocamere nascoste in bagni pubblici e/o scolastici, eccetera. Le cifre non sono indicate a caso: di recente la più grande compagnia di canali pornografici del mondo, MindGeek, che possiede una serie di siti tra cui spicca il più gigantesco, Pornhub, ha dovuto fare una veloce e improvvisa cancellazione di questo materiale perché dopo un incisivo articolo scritto dal premio Pulitzer Nicholas Kristof per il New York Times le maggiori compagnie di carte di credito Mastercard e Visa si sono finalmente attivate, ritirando Pornhub dai loro clienti, affermando che non avrebbero ripreso se non a patto che Pornhub togliesse dal sito tutto il materiale non garantito da consensi scritti dei protagonisti maggiorenni. Nel giro di un paio di giorni, 10 milioni di video sono spariti dal sito, circa il 75% del totale, stando alle cifre indicate da Laila Mickelwait, la famosa ricercatrice americana che ha fornito l’ispirazione per l’articolo di Kristof, e contribuito portare in tribunale i vertici dell’azienda attraverso una class action. Continua a leggere

Ho vinto al Beirut Women Film Festival!

Sono felicissima e anche un po’ sottosopra per la sorpresa di aver vinto il premio della giuria per il Best Short Animation con “The Wedding Cake” al magnifico Beirut International Women Film Festival!

Voglio ringraziare gli organizzatori, la giuria e il pubblico del festival per questo fantastico riconoscimento al mio piccolo film!

Festeggiate con me?